Please another book

Showing posts tagged ya romance

Book Launch: Undertow by Leigh T. Moore

image

image

“I went over to sit beside him. He put his arm around my shoulder and kissed my forehead. My body trembled with need, and I was fighting tears. But the last thing I wanted was to start crying like a baby in front of him

“Undertow” è il secondo volume della serie creata da Leigh T. Moore e segue direttamente “Dragonfly”. Uscito ufficialmente il 15 luglio sono oggi a presentarvelo ufficialmente grazie a InkSlinger PR che come al solito è molto vicino a noi blogger e ci consente di leggere in esclusiva nuove emozionanti uscite. Sono sincera, ero rimasta incerta dopo la lettura del primo volume, ma mi sono dovuta ricredere la Moore ha superato le mie aspettative creando un secondo volume con il botto.

 

Bill Kyser ha un piano per prendere tutte le fattorie sulla spiaggia della sua città natale e trasformarle in una destinazione per turisti provenienti da tutto il mondo e diventare milionario nel mentre.

Alexandra “Lexy” LaSalle ha un piano per cambiare la sua vita e diventare un’artista famosa in tutto il mondo.

Meg Weaver ha un piano per tenersi stretto Bill non importa cosa deve fare.

Tre amici, tre sogni.

Una decisione fatale che cambierà per sempre le loro vite.

In Dragonfly, Bill Kyser ha dato ad Anna tre diari che contendono la storia che si nasconde dietro la reclusione del potente uomo d’affari e le vite distrutte dei membri della sua famiglia.

Anna spera di trovare un modo per Julian di conoscere la verità, ma più scava in profondità nei tragici eventi del passato, più si rende conto che il silenzio può essere la sua unica opzione.

Ora è all’interno di un’alleanza con l’uomo di cui era spaventata. E se Julian scopre quello che sa, potrebbe perdere il ragazzo che sta iniziando ad amare.

 

 

La storia che la Moore ha creato si svolge su più piani paralleli ed a volte è un po’ difficile starle dietro. Perché c’è il presente con Anna, che cerca di lottare ancora con i suoi sentimenti per Jack e la sua crescente attrazione verso Julian, e c’è il passato con i tre diari e una stessa storia vista da più punti di vista. La difficoltà della Moore, come lei stessa ha ammesso, è stata quella di creare un libro basato sul resoconto scritto di tre persone senza annoiare e creando una storia che fosse allettante. È per questo che mentre Bill, Meg e Lexy raccontano lo fanno per impressioni e usando i dialoghi come se non fosse un diario, come se il lettore stesse vivendo quegli stessi episodi mentre si stanno volgendo. E questa sicuramente è stata una scelta vincente, che avvicina il lettore alla storia e la rende molto più interessante. Un altro colpo di genio della Moore è stato quello di non usare esattamente gli stessi dialoghi nei tre diari. Si raccontano le stesse vicende, si sostanzialmente sappiamo già quello che andrà ad accadere, ma ogni volta ci viene fornito un particolare diverso, in ogni scritto, ci viene mostrata un’altra realtà, un altro pezzo del puzzle. Alla fine, come Anna, siamo increduli e non sappiamo cosa pensare.

Meg ci viene descritta come una sposa e una mamma, il suo unico obiettivo è quello di sposare il suo sweetheart del liceo e diventare ricca e famosa come sua madre, mentre il marito conquista il mondo. Quello che non aveva considerato è che per conquistare il mondo Bill non può rimanere a casa con lei. Incapace di accettare la sua solitudine, senza un reale obiettivo e assolutamente privata di quel buonsenso che ci vorrebbe per vivere sereni pensa esclusivamente a mettere a riparo la sua situazione nel nido familiare, passando sopra ai sentimenti degli altri. Con una vena egoista e un animo semplice e volatile Meg è quella che ci rimette di più. Naturalmente il grado delle colpe è ugualmente distribuito ma non si può certo dimenticare il grado delle sue.

Lexy, o Alex come si farà chiamare in un secondo momento ha sempre pensato più alla sua arte che agli uomini e dopo essere rimasta pesantemente scottata al college non crede di poter amare di nuovo. La migliore amica di Meg, quasi una sorella, le è al fianco in tutti i momenti difficili. Inizialmente totalmente avversa nei confronti di Bill, quando inizia a parlarci seriamente di accorge di quanto sia speciale e accetta di disegnare su carta tutte le idee che gli frullano nel cervello. I suoi disegni e i suoi progetti saranno fondamentali per sviluppare ulteriormente il sogno del resort di lusso di Bill e potrà unire il suo amore per l’arte alla sua voglia di aiutare il marito dell’amica.

Bill è un ragazzo ambizioso e intelligente che deve lottare con le unghie e con i denti per emergere in un mondo, quello degli investimenti, popolato di squali. Messo alle strette cerca sempre di fare la cosa giusta, responsabile e super sexy sembrerebbe il marito ideale. Quello che  non sopporta sono le bugie e la manipolazione. Il suo sogno cozza a volte con la realtà di una vita familiare che cerca di imbrigliarlo e deve assolutamente cercare di andare lontano.

Tutti e tre hanno aspettative diverse che alla fine si riducono ad una sola, quella di essere felici.

Lo sfondo è ancora quello dell’Alabama in cui presente e passato si uniscono in una mega villa sulla spiaggia, dove effettivamente si consumano le vicende più salienti. Tutto il paesino in cui i protagonisti vivono sarà mostrato mentre Bill cerca di trasformarlo e portarlo nel nuovo millennio al massimo della sua forma.

Il particolare da non dimenticare? Un biglietto scritto a mano…

La Moore ha centrato l’obiettivo creando una storia piena di mistero e colpi di scena, dove una ragazza si ritrova improvvisamente nel pieno della scena, anche se incapace di gestire tutte le informazioni che le vengono date. A me non resta che aspettare “Watercolor” ultimo volume della serie in uscita ad ottobre 2013. Non vedo l’ora!

Buona lettura guys!

 

Ringrazio immensamente Leigh T. Moore e InkSlinger PR e Kelly Simmons per avermi concesso la splendida opportunità di leggere questo libro in anteprima e partecipare al Book Launch. Grazie.

image

Volete sapere qualcosa di Leigh T. Moore?

È l’autrice della popolare commedia romantica YA The Truth About Faking, e il suo compagno The Truth About Letting Go nonché del romanzo new adult Rouge uno dei quattro finalisti del 2013 Amazon Breakthrough Novel Award.

È una giornalista e un’editrice che ha vinto molti premi, che ha inoltre lavorato nel marketing e nelle pubbliche relazioni per molti anni. I suoi scritti sono apparsi in quotidiani e riviste sia a sud che al centro degli Stati Uniti. Ha anche un blog molto popolare di scrittura e fai da tè That’s Write.

Una ragazza del Sud cresciuta sulla spiaggia, ora vive con il marito, i suoi due bambini e un gatto nel Midwest.

Dove trovarla

 

Facebook | Amazon Author page | Twitter | Tumblr | Goodreads

 

Un piccolo Teaser:

 

image

 

Undertow, the shocking sequel to Dragonfly, is OUT NOW!
Early Readers are saying…
"An incredibly powerful sequel to Dragonfly. I found myself riveted to the last page by the depth of feeling, loss, tragedy, and love in this gorgeously woven story. A definite must-read.—Jolene Perry, author of Out of Play "As far as a second book for a series goes, Undertow knocked it out of the park.—Jessica, Bend in the Binding reviews
"My God I am so emotional! I have to give a huge KUDOS to Leigh because she knows how to write a story like no one’s business!” —Tee, Diary of a Book Addict reviews
Undertow pulled me under and left me gasping for air and wanting so much more. I couldn’t stop thinking about these characters, and now I’ll never be able to get a shirtless Bill Kyser out of my head.” —Magan Vernon, bestselling author of The Only Exception
Amazing! The characters are lovely, but they’re also flawed—that sort of ‘realness’ and honesty breathes life into them and is truly refreshing to come across as a reader. A fantastic story with a unique execution.—Kristin, Goodreads reviewer
Book 2 in the Dragonfly series
by Leigh Talbert Moore
On Amazon
Falling in love will pull you under…
Amazon | Barnes & Noble | iTunes | Kobo (Print copies available on Amazon | Createspace) * * *
"The characters were intriguing, the mystery and story were interesting, and definitely have ME WANTING MORE!!!!!!!" —Mandy, The Romance Bookie
"Great book to dive into poolside, but I will warn you may get so swept up in it you may end up with some sun burn so I STRONGLY suggest you invest in some sunscreen as well as a copy of Dragonfly.” —Nichole, Book Addicts Not So Anonymous “Gossip Girl meets VC Andrews in this contemporary family saga. Love, lies, and betrayal become the new normal when Anna enters the world of Jack and Lucy Kyser.” –Magan Vernon, international bestselling author of The Only Exception
On Amazon
by Leigh Talbert Moore
Get Dragonfly for just 99 cents (limited time):
Amazon | Barnes & Noble | iTunes | Kobo (Print copies available on AmazonCreatespace) * * *
As a special, THANK YOU! enter for your chance to #WIN signed copies of BOTH books, your own private journal, and fun swag~
a Rafflecopter giveaway

Gli altri blog partecipanti al Release Day Launch

http://bookscoffeeandwine.blogspot.com/

www.intothehallofbooks.com

http://bookbloggerparadise.blogspot.com

http://iheartyabooks.blogspot.com/

http://tiffanytalksbooks.com

http://adiaryofabookaddict.blogspot.com/

http://www.briannaleereviews.blogspot.com

http://livereadbreathe.blogspot.ca

http://livinginabookworld.blogspot.gr

http://bibliophilesthoughtsonbooks.blogspot.com/

http://roxykade.blogspot.com

http://bookbloggermom.blogspot.com

www.abook-loversreview.com

www.BrittanyandBiancaBlabBooks.blogspot.com

http://adiaryofabookaddict.blogspot.com/

http://sarahelizabethsbookshelf.blogspot.co.uk/

Http://vsreads.com

http://bsreviewers.blogspot.com

Www.bookscompleteme.com

http://booksunhinged.com

www.facebook.com/AThousandLivesReviews

 

Seguite il Blog Tour:

July 17

Rampant Readers
Contagious Reads

 

July 18

RELEASE DAY LAUNCH

 

July 19

FicTalk
Brianna Lee Reviews

 

July 20

A Diary of a Book Addict
Tangled Up in Books

 

July 21

BookNerds Anonymous
Wild Wordy Women

 

July 22

Every Free Chance Reader

 

July 23

Lovin Los Libros
Reading Bliss

 

July 24

My Guilty Obsession
Roxy Kade

 

July 25

A Bookish Escape
Refreshingly Riki

 

July 26

Book Addicted AA

 

July 27

ReaderGirls
Books, Coffee & Wine

 

July 28

Behind Closed Covers

 

July 29

Dazzled by Books
Rose’s Book Blog

 

July 30

What’s Beyond Forks
Tiffany Talks Books

 

 

image

Dare you to by Katie McGarry

“I’m just trying to be helpful!”

“Helpful? You mean you’re trying to help yourself. You’re a walking hard-on for my uncle.”

 

“Dare you to” mi è capitato per le mani perchè è il romanzo compagno di “Pushing the limits” che morivo dalla voglia di leggere da una marea di tempo. Anche in questo caso si tratta di una YA (young adult) romance, genere di cui io vado matta, come è ormai di dominio pubblico. Se poi ci uniamo angst e problemi che sommergono ecco che ho incontrato il mio libro perfetto e mi ci butto a capofitto. E posso davvero dirvi che questo libro è molto, molto bello.

Se qualcuno conoscesse la verità sulla situazione familiare di Beth Risk, manderebbe sua madre in galera e la ragazza, diciassettenne, chissà dove. Così lei protegge sua madre a qualsiasi costo. Fino al giorno in cui suo zio entra in scena e costringe Beth a scegliere tra la libertà di sua madre e la sua felicità. Questo è il modo in cui Beth si ritrova a vivere con una zia che non la vuole e andare in una scuola dove non la capiscono. Per niente. Tranne per l’unico ragazzo che non dovrebbe capirla, ma lo fa…

Ryan Stone è il ragazzo d’oro della città, la popolare star della squadra di baseball della scuola, con segreti che non può rivelare a nessuno. Nemmeno ai suoi amici con cui divide tutto, inclusi le costanti sfide nel fare cose pazze. La più pazza? Chiedere di uscire alla ragazza Skater che non potrebbe essere meno interessata a lui.

Ma quello che inizia come una sfida diventa un’intensa attrazione che né Ryan né Beth si aspettavano. All’improvviso il ragazzo con l’immagine senza pecche rischia i suoi sogni e la sua vita per la ragazza che ama e la ragazza che non lascia avvicinare nessuno si sta sfidando a volere tutto…

Se il primo volume raccontava la relazione tra Noah e Echo, che pure fanno capolino in questo secondo volume durante una festa, qui i protagonisti indiscussi sono Ryan e Beth, dove Beth è la migliore amica di Noah e Isaiah. Altri problemi, ma in un certo qual modo ci accorgiamo che i passi da seguire sono più o meno simili. Il titolo lo dice tutto e nella narrazione duale, con i punti di vista che si alternano a fornirci prospettive diverse ma ugualmente importanti, capiamo quanto sia importante continuare a sfidarsi, non fermarsi ed essere sempre al top, sempre al di sopra delle insicurezze. Due situazioni familiari diverse, problemi diversi, ma che rendono egualmente fragili entrambi. E se Beth sembra quella messa peggio, pure lo stress psicologico a cui è sottoposto Ryan non è indifferente.

Beth è una di quelle ragazze che non hanno mai avuto niente dalla vita, o anzi, lo hanno avuto ma se lo sono visto portare improvvisamente via. In un moto istintivo che è costato tantissimo alla sua famiglia, Beth si è ritrovata sola con la madre, che non è assolutamente in grado di prendersi cura di lei, e che la grava del peso di pagare le fatture e procurarsi di che vivere, per non parlare dei continui salvataggi nel bar meno raccomandabile della città. Beth è cresciuta in fretta, ha dovuto abbandonare i nastri e gli abiti da principessa che adorava da piccola, per outfit super rilevanti e incredibilmente punk che la lasciano con un’armatura che la copre dalle angherie del mondo. E quando lo zio la costringe a trasferirsi in un’altra città, ad abbandonare la madre che non è assolutamente in grado di cavarsela da sola, non sa che fare e cerca in ogni modo di trovare un modo per scappare. Salvo poi rendersi conto che sta scappando solo da sé stessa e deve fare i conti con chi e cosa vuole e soprattutto con la verità che si nasconde in grembo alla sua famiglia. Un altro passaggio fondamentale che dovrà affrontare è il suo rapporto con Isaiah, uno di quei rapporti viscerali e dipendenti, in cui uno dei due finisce inevitabilmente per soffrire. È praticamente inevitabile. Isaiah è il suo migliore amico, una spalla leale e coraggiosa, che la sostiene nei momenti di sconforto e nei momenti di stupore da droga, ma che effettivamente non la aiuta ad affrontare i suoi problemi, come invece riesce a fare Ryan.

E Ryan è un ragazzo adorabile, il tipico jock dietro cui sbava dietro mezza scuola per il suo fisico da atleta e il suo fascino quasi irreale, ma che nasconde delle abilità che nessuno si immagina. Creativo, affascinante, pieno di risorse si ritrova circondato dai suoi migliori amici Logan e Chris che lo sostengono in ogni modo. Anche se ad un certo punto temiamo che possa succedere qualcosa. Rimproverato continuamente da Lacy, la ragazza di Logan che conosceva Beth da piccola, assediato da Gwen, la regina della scuola che lo vuole per sé, Ryan deve affrontare la verità della sua situazione familiare e avere il coraggio di affrontare suo padre, che gli ha disegnato già la strada da percorrere: fare il lanciatore in una squadra professionistica. Ma quello che colpisce di Ryan è il suo essere anche il romantico ragazzo della porta accanto, quello capace di tenere i pantaloni al loro posto e la testa sulle spalle, per realizzare i suoi sogni, compreso stare con la ragazza che ama.

Lo sfondo è quello di una tipica cittadina di provincia con i suoi pregiudizi e con i suoi personaggi standard che non si fanno gli affari loro e si intromettono in qualsiasi faccenda, mandando all’aria anche rapporti consolidati. Le apparenze sono ciò che contano per loro, ma le apparenze sono solo un proforma inutile.

 

Il particolare da non dimenticare? Una bottiglia piena di pioggia. *swoon*

Non posso che consigliarvi la lettura di questo libro che ha tanto da dire e che di certo non vi lascerà indifferenti e di cui vi innamorerete a prima lettura. Perché diciamocelo Ryan è un hot boy di quelli davvero speciali. A me non resta che aspettare il terzo volume della serie  “Crash into you” che racconterà la storia di Isaiah, che io non vedo l’ora di leggere.

Buona lettura guys!

 

Ringrazio Netgalley e Harlequin per avermi concesso l’opportunità di leggere questo libro in anteprima in cambio della mia onesta opinione. 

Starkissed by Brynna Gabrielson

“I’m more of a Dan Brown or Robert Ludlum kind of guy.”

“I love The Da Vinci Code,” I tell him.

He laughs.

“But Angels and Demons was better,” we both say in unison.

 

 

“Starkissed” è il classico libro che ho scovato su Goodreads, che mi ha colpito per la sua trama vicina al mio gusto personale di una simpatica ya romance e che ho iniziato a leggere per riprendermi dallo stress emotivo scatenatomi  da uno dei libri più belli che abbia mai letto  “Me before you”. Btw è servito perfettamente allo scopo, anche se devo essere sincera mi aspettavo molto di più, e la  storia totalmente assurda, non è stata all’altezza delle mie aspettative.

Baciare un attore famoso come Grant West può essere il sogno di qualsiasi adolescente di tutto il mondo ma  quando succede a Sydney Kane, a New York per una settimana, di certo si trasforma in un incubo. E si lui è molto carino, ma lei non è interessata ad avere la sua faccia spiaccicata su qualsiasi blog o rivista di gossip. E ora le ragazze più popolari della scuola vogliono essere sue amiche, i paparazzi continuano a telefonare random a casa e la madre vorrebbe trasformarla in una modella. L’unica cosa che vorrebbe Sydney è dimenticare Grant e Colin il ragazzo per cui ha una cotta da sempre sembra un ottimo modo per farlo. Ma quando Grant arriva ad Albuquerque, Colin si tira indietro e questa è l’ultima cosa che Sydney vorrebbe. Tutto diventa sempre più complicato e la ragazza deve scegliere chi vuole essere. L’unica cosa certa che sa è che essere baciata da una star non è certo un sogno che diventa realtà.

Adoro questo genere di libri, prima di tutto perché il mio cuore è quello di un’inguaribile romantica e poi perché in fondo sono sempre rimasta affascinata dai cosiddetti vips, i personaggi famosi. Come sono fuori dalle scene? Chi sono, cosa vogliono, come vivono? E in ogni persona c’è sempre il desiderio di dire “Come sarebbe se l’attore o il cantante Tal de Tali mi incontrasse?” A volte capita, a volte sono solo fantasie, ma è un sogno con cui ci si può immedesimare, un sogno vicino all’immaginario collettivo. Ma questo libro è preso da una prospettiva completamente differente, questo libro esamina la possibilità che la ragazza in questione, Sydney non abbia alcun interesse nella star, anzi la sua esperienza si trasforma in un incubo. Sid è la penultima di cinque sorelle, ed è abituata ad essere ignorata, la pecora della famiglia, visto che non eccelle a scuola come le altre ed è castana e di bellezza mediocre mentre le altre sono tutte bionde e bellissime, l’hanno sempre lasciata come l’ultima ruota del carro, senza possibilità di essere notata. Nascondendosi dietro la sua diversità, si è convinta che non riuscirà mai ad essere accettata. In realtà è lei che si crea mille problemi e tutti la vedono in modo diverso. È talmente fuori dal mondo che inizialmente neanche riconosce Grant come il protagonista dei film che stanno facendo impazzire le adolescenti e non solo di tutto il mondo, e lo scambia per un ragazzo piuttosto strano che ha qualcosa da nascondere. Il loro bacio, che finisce sulle copertine dei giornali di tutto il mondo, dà il via ad una serie di reazioni a catena che sconvolgono completamente il moto delle sue azioni. Improvvisamente si ritroverà al centro dell’attenzione sia da parte dei suoi compagni di scuola, sia da parte degli adulti, cosa che per lei è totalmente nuovo e sconvolgente. Ma è anche un modo per crescere, per maturare, per appropriarsi della propria persona e diventare davvero sé stessa, nel capire che in fondo lei è una che ha tutte le carte in regola per riuscire.  E Grant che era solo una scocciatura all’inizio, in breve diventa molto di più ed è capace di eclissare tutto il resto, perché l’attore non è il solito arrogante pieno di sé. Al contrario è timido, impacciato e  assolutamente adorabile, un vero romantico che rifugge le attenzioni che gli vengono bombardate addosso e che non riesce a schivare. È un ragazzo tenero, che si mette in gioco, che sbaglia, ma è anche capace di concedere una seconda possibilità, perché in fondo tutti ce la meritiamo. Tra il New Mexico, New York e LA il libro si sviluppa intorno al mondo del cinema di Grant, fatto di interviste esclusive e foto rubate, e quello di Sydney che si articola in una dimensione più normale, ma che diventa subito caotica, quando si scopre con chi sta uscendo. E non sarà facile vivere una vita normale, nonostante la sua migliore amica, mega fan di Grant, cerchi dii spingerla e di aiutarla a rimanere con i piedi per terra.

Il particolare da non dimenticare? Un vestito verde…

Un libro divertente, senza impegno, che vi farà divertite e vi intratterrà con la sua ironia, leggerezza, ma anche tanti sentimenti autentici e melassa, che in una bella romance ci vuole, soprattutto in una dove si parla di realizzazione dei sogni.

Buona lettura guys!

Dove trovare Brynna Gabrielson

Twitter  |  Goodreads  |  Website

Mia’s heart by Courtney Cole

And truly, there should be a law or something against two such good-looking boys being in one spot. They make it hard to concentrate.

“Mia’s heart” è il romanzo compagno di “Dante’s girl” una delle letture che più mi avevano colpito nell’anno appena finito, della serie chiamata “The Paradise Diaries”. Diciamolo io ho un debole per un hot boy dal cuore tenero, dall’accento straniero e l’abilità di farti salire sulle nuvole. Courtney Cole ha colpito ancora con un seguito divertente e molto carino, che però non è riuscito a superare il primo volume.

La storia è quella di Mia Giannis la figlia del Ministro della Difesa e la migliore amica di Dante Giliberti, che si ritrova a iniziare il suo senior year senza il figlio del Presidente di Caberra e Reece la sua ragazza andati in America, in Kansas. Sola e sfiduciata passa le sue giornate con Gavin, l’altro membro del trio e Quinn l’amico di Reece venuto a Valese per uno scambio culturale e per finire la scuola superiore. Ma un terribile incidente la costringe a studiare chi è e cosa vuole e fare i conti con una famiglia e un ruolo che le sta stretto. Riuscirà ad essere felice?

La Cole ha creato una storia emozionante, rappresentando un parallelo tra la capitale di Caberra e il cuore sconquassato di Mia capace di riconoscere, dopo vari tentativi, chi è davvero. Questa è una storia di rinascita e di scoperta, un connubio tra il classico viaggio di formazione che si consuma solamente nella testa della ragazza e la storia d’amore che si sviluppa con Quinn. Non manca infatti niente a questa storia, che seppur fa i conti con i classici stereotipi di una ya romance, come pure il triangolo, non può che uscirne vincente. Anche in questo caso è la ragazza che racconta, Mia che ci fornisce uno spiraglio di sé stessa e della sua vita ingarbugliata. Essere la figlia di un ministro, ricco e famoso comporta delle responsabilità che Mia non vuole e la ragazza fa di tutto pur di allontanarsene, anche se irrimediabilmente ne finisce vittima. Il suo essere contro corrente, sempre vestita di nero, con una ciocca di capelli fucsia e un piercing che manda fuori di testa la madre, si trasforma in una trappola che la incatena ad ruolo a cui non può sfuggire. È una ribelle anche quando vorrebbe uniformarsi. L’incidente diventa un pretesto per riscoprire davvero la sua vera natura, e soprattutto cosa vuole con un dispiegamento di forze senza precedenti. Mia infatti deve fare i conti con il suo migliore amico Gavin e soprattutto con il giovane cowboy americano che arriva come un uragano a sconvolgere i suoi ormoni.

Perché si un hot boy non manca in storie del genere, altrimenti che gusto ci sarebbe ad immergersi nelle vite degli altri? Quinn però è il classico bravo ragazzo e nonostante il fisico scolpito alla perfezione, la sua parlata roca che fa venire i brividi, il suo profumo da vero maschio che  lavora sotto il sole, è comunque un ragazzo che tiene a posto le mani, che sa quando tirarsi indietro, ma anche quando intervenire per far valere le sue ragioni. Assolutamente da sbavo. Beh come sempre parto per la tangente. Ma anche Gavin ha il suo perché e farà perdere parecchio sonno a Mia che deve riconoscere che anche il ragazzo che conosce da una vita ha qualcosa di speciale.

Non manca il ritorno dei due protagonisti del libro precedente e naturalmente la comparsa in scena della bitch di turno Elena Kontou che non perderà occasione di dire la sua e mettere il bastone tra le ruote del nostro mitico quintetto.

L’ambientazione è ancora quella della bellissima isola nelle acque del  Mediterraneo piena di ulivi e dal fascino antico, con una tradizione secolare. Non mancano giri a cavallo, immersioni e naturalmente affascinanti imbarcazioni. Ricordiamoci che i tizi non hanno certo problemi di soldi. Le camminate al chiaro di luna e passeggiate in riva al mare completano il quadro romantico anche se tormentati delle ultime persone che si vorrebbero.

Il particolare da non dimenticare? Un paio di stivali da cowboy…perché? Leggete e scopritelo.

Una storia dolce amara, con un onda emotiva forte temperata da scene divertenti e spettacolari che non potranno certo lasciarvi indifferenti, soprattutto se si ha a che fare con un ragazzo come Quinn.

Io intanto aspetto ormai il nuovo libro  che ancora non ha né un titolo né una copertina che racconterà di come anche Gavin troverà il vero amore già promesso dalla Cole.

Buona lettura guys!

Stealing Parker by Miranda Kenneally

“It’s hard to talk about anything when we’re always trying to stop Laura from convincing us to burn our iPods because we listen to Coldplay.”

 

“Stealing Parker” è il membro compagno della serie “Hundred Oaks” iniziata con “Catching Jordan” di Miranda Kenneally e visto che mi era piaciuto, avevo parecchie aspettative per questo ulteriore libro. Peccato che in questo caso le aspettative non siano state incontrate e purtroppo non ho particolarmente apprezzato il libro.

Parker Shelton vive con il padre e il fratello dopo che sua madre si è dichiarata lesbica e si è trasferita con la sua compagna. La sua vita è cambiata radicalmente ha abbandonato la squadra di softball e ha iniziato ad uscire e a baciare qualsiasi ragazzo gli capitasse a tiro. Quando durante l’ultimo semestre del suo senior year, il suo migliore amico Drew le chiede di fare da manager nella squadra di baseball di cui fa parte Parker accetta controvoglia finché non incontra l’assistente dell’allenatore Brian Hoffman. Mentre tra di loro le cose si fanno più serie Parker stringe i rapporti anche con Corndog aka Will Whitfield, uno degli amici di Drew e membro della squadra di baseball mentre continua a provare risentimento per sua madre. Sarà proprio Corndog a dimostrarle che può rimanere sé stessa e fare quello che vuole, senza dover cambiare per qualcun altro. Riuscirà Parker ad essere felice?

Per libri del genere, soprattutto quando sono il seguito di uno che si è amato, c’è sempre una certa dose di rischio e di possibilità di delusione. È naturale, ma ci si resta male quando la trama e poi lo sviluppo della storia sono inconsistenti l’uno con l’altro. “Stealing Parker” non è meramente una YA romance, è un libro che tratta molto di più, anche se i rapporti con l’altro sesso che instaura Parker costituiscono una parte importante del libro. Il fatto è che non ho apprezzato molto il rapporto con Brian e come viene portato a termine nella parte finale del libro. Credevo che ci fosse molto di più in una storia che indugia sulla differenza di età e il gusto del proibito. Anche il rapporto di Parker con la madre, spezzato dal suo coming out, è solo accennato e poco sviluppato e poteva essere una chiave di lettura estremamente interessante. Paradossalmente quindi l’unica parte che ho apprezzato davvero è quella con Corndog. Non sono riuscita a farmi piacere neanche il rapporto con Drew. Ci credevo molto, soprattutto all’inizio quando sembrava davvero molto interessante. L’improvviso voltafaccia a cui si assiste durante la storia mi ha fatto ricredere totalmente.

Le parti sportive potevano essere approfondite meglio, ma visto che il baseball non è proprio il mio sport, come non lo è nessuno sport in particolare, sono riuscita a farmene una ragione, anche se pensare a giovani diciottenni super muscolosi e iper sexy che si allenano correndo e lanciando una palla non è cosa da tutti i giorni.

Parker comunque è una protagonista interessante, un po’ superficiale, ma incredibilmente ferita da quello che succede con la sua famiglia e con chi la circonda. Fare ammenda è probabilmente la parte più difficile di tutte ma è inevitabilmente necessaria. Tutti commettono errori, ma quello che consente di crescere e andare avanti è proprio il modo in cui si affrontano le conseguenze delle proprie azioni e il modo in cui si cerca di farsi superare.

Il particolare da non dimenticare? Uno smalto…

Uscito ad ottobre, “Stealing Parker” è sicuramente un libro interessante, in cui fanno anche capolino Sam e Jordan, i protagonisti del primo libro e fa da unione con il terzo volume “Things I can’t forget” che sarà pubblicato a inizio 2013 e che credo leggerò per vedere come prosegue la serie. In campo ci sono sempre ragazze con la fissa per lo sport che fanno i conti con ragazzi straordinari e problemi familiari non proprio comunissimi. Ma non si rinuncia mai ad un hot boy.

Buona lettura guys!

Losing it by Cora Carmack



My mind was still processing his perfect hair and bright blue eyes, so it took me a second to say, “Shakespeare. No one reads Shakespeare in a bar unless it’s a ploy to pick up girls. All I’m saying is you might have better luck up front.”

 


“Losing it” è finito nelle cose da leggere per caso come al solito dopo che lo aveva scovato su Goodreads la mitica fallsofarc. Yep ennesima ya romance, dove la protagonista si trova al college e che mi ha letteralmente conquistata fin dalla prima lettura, iniziata in treno al ritorno dopo una massacrante giornata universitaria, e vi assicuro che non sono riuscita a smettere di leggere finché non sono arrivata all’ultima pagina.

Bliss Edwards ha ventidue anni ed è ancora vergine, nulla di male, se non per il fatto che sia totalmente imbarazzata da questa cosa. La sua migliore amica Kelsey decide di prendere in mano la situazione, fornirle un make over e trascinarla in un bar per trovare il flirt di una notte. Quello che non aveva preventivato era di incontrare Garrick, una vera e propria conquista, ma quando sta arrivando al dunque le prende il panico e scappa. Ma il giorno dopo quando lo rincontra si rende conto di essere finita in una situazione più grande di lei. Riuscirà Bliss ad uscirne tutta intera e senza la sua verginità?

Io sono letteralmente innamorata di romance, ormai chi mi segue lo sa e non me lo faccio ripetere due volte quando me ne propongono una. È vero il rischio di beccare una delusione è sempre grande, non sempre si trova un libro bello, degno di essere letto ma cerco sempre di fidarmi del mio istinto che difficilmente prende un abbaglio. Questo libro per fortuna mantiene alte le aspettative ed è riuscito ad interessarmi notevolmente anche perché ha preso una svolta inaspettata che non avevo per niente preso in considerazione. È questo infatti uno dei motivi che particolareggiano il libro anche se non particolarmente originale.

Bliss è la classica ragazza che ha la testa nei libri, pensa a studiare, è la classica ragazza della porta accanto senza lo slancio che serve per farsi avanti, legata a terra da una serie di pensieri sconvenienti e che scombussolano la sua autostima. E questo l’ha portata a non avere mai una relazione  seria che superasse certi confini. Studia recitazione, eppure non sa che cosa vuol fare della sua vita e dove vuole andare, troppo legata ad un provincialismo che si insinua anche nel suo modo di fare.

Garrick invece è un giovane uomo molto attraente, inglese, che cosa si fa per ascoltare un accento inglese che sussurra romanticherie all’orecchio, che cade subito per Bliss ma che deve  trattenersi per via della sua posizione. Ha una moto, volete mettere un hot boy con un mezzo a due ruote? Molti pensieri sconci e deve faticare parecchio per superare il muro che erige Bliss intorno a sé.

La BFF? Un personaggio inutile e odioso che poteva benissimo non esistere talmente è insussistente per la  trama. Appare però l’altro che darà del filo da torcere ad entrambi.

Il particolare da non dimenticare? Un gatto. Perché? Leggere e scopritelo.

Breve, fresco, scoppiettante “Losing it” è il classico ckick-lit capace di intrattenere senza annoiare e fornire una storia divertente e romantica che induce nel cuore di povere donzelle sole. Nulla si particolarmente esplosivo ma neanche niente che lo lasci nel dimenticatoio. Una lettura piacevole per dimenticare i soliti guai.

Attendo “Faking it” che dovrebbe uscire in questo 2013 pieno di nuove avvincenti letture che non ha ancora né una trama  né una copertina.

Buona lettura guys!

The boy who sneaks in my bedroom window by Kirsty Moseley

“Oh sorry. Too fast, right?” he asked, looking a little guilty. I nodded, trying to get my breath back and calm my body down. “That’s OK, Angel. Let’s just get some sleep then,” he suggested, with a huge smile. He moved away from me slightly and laid on his back, pulling me tightly to his side.

 


“The boy who sneaks in my bedroom window” è finito totalmente per caso nelle cose da leggere grazie all’aiuto di Goodreads che me lo ha fatto capitare davanti. Io ho un vero e proprio debole per libri del genere, dove un badass redento ruba il cuore ad una ragazza innocente e questo libro anche se a volte sembra davvero assurdo e irreale regala una storia meravigliosa, capace di catturare l’attenzione in modi imprevisti. E io l’ho semplicemente adorata.

Amber Walker e il fratello Jake vivono praticamente da soli visto che la madre viaggia in continuazione per lavoro dopo che ha finalmente deciso di divorziare dal marito violento. Ma a casa loro si ritrovano sempre Liam James il migliore amico di Jake nonché vicino di casa. Fin da quando Amber ha otto anni Liam si intrufola nella sua camera per consolarla e dormire con lei. Ora dopo più di dieci anni il loro segreto verrà a galla e dovranno fare i conti con i loro veri sentimenti, ma riusciranno ad essere felici?

La storia ha uno sfondo completamente incredibile ma naturalmente è assolutamente fantastica e mi ha preso dalle prime righe. Io vado via di testa per storie del genere, come ho già provveduto a ripetere più di una volta e non mi stanco mai di leggerle. Si perché gli elementi, a volte altamente stereotipati, sono sempre quelli, ma ciò che conta e che mi spinge a continuare a leggere ya romance sono le capacità narrative di chi scrive, i modi in cui riescono a ricreare una trama emozionante e consistente con se stessa. In questo caso la Mosley ha svolto un ottimo lavoro facendomi completamente perdere la testa in un attimo.

Amber è una ragazza di sedici anni che ha dovuto fare i conti con un’infanzia segnata dalla violenza del padre, che si è rifiutata di farci i conti perché spaventata dalle conseguenze e che si sente sicura solo di notte, tra le braccia di Liam. Estremamente forte, capace di conciliare tutto, estremamente fedele e leale con il suo stretto gruppo di amici e legatissima al fratello Jake, Amber è soprattutto una ragazza spezzata che ha bisogno di qualcuno che la aiuti a rimettere in piedi i pezzi. Ma è anche capace di rischiare tutto per proteggere le persone che ama e farsi in quattro per far funzionare una storia che la sconvolge dal profondo.

Liam? Liam è semplicemente il ragazzo ideale, quello che ogni ragazza si augura di incontrare, Prince Charming, il principe azzurro, in tutto il suo splendore. Attento, premuroso, dolcissimo, super hot, capace di aspettare e di ascoltare davvero Amber, innamorato di lei fin da quando ha sei anni è assolutamente adorabile. Ho passato tutto il tempo a sventolarmi per quanto è meraviglioso e ci sono delle scene in cui vorresti entrare nel libro e abbracciarlo. Perché davvero esistono ragazzi così? Se si lo voglio subito. Iper protettivo si fa in quattro per proteggere Amber, che continua a chiamare “Angelo” (quando veniamo a scoprire così si resta davvero a bocca aperta), anche a costo di rischiare qualsiasi cosa, anche la sua libertà.

E se Liam è il fidanzato ideale, Jake sicuramente è il fratello maggiore perfetto, uno di quelli che idealizzi e come ce ne sono pochi al mondo. Estremamente protettivo, disponibile, sempre presente, mette su un polverone quando scopre di Amber e Liam ma se ne fa una ragione quando si rende conto di quanto i due siano felici insieme. Super hot anche lui, invidiatissimo come Liam da tutti i ragazzi della scuola e desideratissimo dalle ragazze è capace di mandare all’aria tutto se sua sorella ha bisogno di lui, salvo poi perdersi nelle feste che organizza il venerdì sera.

La storia ci viene racconta direttamente da Amber che ci mostra uno spaccato emozionale davvero unico, per quanto vi siano anche alcuni capitoli narrati da Liam. Ambientata in un piccolo paesino di periferia il luogo che più conta è sicuramente la casa dei due fratelli e in particolare la stanza da letto di Amber, anche perché rappresenta una sorta di nido per la ragazza in cui può lasciarsi andare e sentirsi davvero sicura, quando non è facile per lei lasciarsi andare a causa dei danni provocati da suo padre.

Il particolare da non dimenticare? Una scommessa. Perché? Leggete e scopritelo.

Non posso che consigliare questa tenerissima lettura in cui sverrete sicuramente pensando a Liam e Jake e invidiando sicuramente Amber, una ragazza estremamente fortunata.

Io aspetto di leggere altre cose della Mosley che mi ha letteralmente conquistata con questa storia meravigliosa.

Buona lettura guys!

Taking chances by Molly McAdams

“If you think acting like you don’t exist isn’t the hardest thing I’ve ever done, you’re wrong. I hate not talking to you, I hate not bickering like we’re an old married couple and I hate not spending every day right next to you.”

 


“Taking chances” mi è capitato tra le mani mentre spulciavo Goodreads e come in gran parte delle situazioni mi fornisce sempre spunti molto interessanti per nuove letture. Penso di passare su questo sito gran parte del mio tempo e non mi stanco mai di scoprire nuovi libri da leggere per incrementare la mia già infinita lista da leggere. Già così ne ho fino al 2020 ma se continuo a fare scoperte potrei arrivare a ottanta anni e avere ancora libri nella mia pila. Btw “Taking chances” è un libro molto particolare, con una trama che sembra già sentita e che invece presenta una serie di situazioni impreviste e sconvolgenti che non si erano prese in considerazione. Insolito, ma molto interessante. E sono davvero molto felice di averlo letto.

Harper Jackson ha vissuto da sempre insieme a suo padre in una base militare, visto che lui è un sergente dei marines. Quando compie diciotto anni è pronta per lasciarlo e trasferirsi a San Diego (California) per frequentare il college. Lì conosce immediatamente Breanna, aka Bree, che la coinvolgerà nel suo gruppo di amici e la inizierà al magico mondo dei parties a casa del fratello Chase che condivide con altri ragazzi. Qui conoscerà  Drew, Brad  e Derek e lo stesso Chase che subito si invaghirà di lei, ma soprattutto Brandon Taylor. Harper si immergerà nella vita da sola e si ritroverà a iniziare una storia con Brandon ma non riuscirà a togliersi dalla testa Chase fino a che una sera di gennaio non finiranno insieme. Quella notte avrà più conseguenze di quelle che aveva preventivato all’inizio Harper e dovrà farci i conti. Riuscirà ad essere felice e a trovare il suo equilibrio?

Devo ammettere che avevo indovinato alcuni risvolti della trama dall’inizio ma questo mi ha solo spinta a continuare la lettura. Seppur non ami particolarmente i triangoli, sono pochissimi quelli che ho apprezzato davvero, in questo caso non posso proprio lamentarmi.

La McAdams è riuscita a scrivere una storia piena di suspense, che sembra non finire mai, ma che anzi si allunga sempre più.

Harper è la nuova arrivata in un ambiente e in un gruppo già consolidato, e se il suo background rischia di lasciarla nell’ombra e di tenerla fuori dal coro, il suo senso critico, il suo spirito di sopravvivenza e il suo humor le permettono di adattarsi immediatamente e i ragazzi la accettano senza riserve. Essere cresciuta in una base militare, senza o quasi nessun contatto con altre ragazze ma solo ed esclusivamente con un gruppo di maschioni che le fanno da fratelli maggiori come Jason Carter, le ha permesso di farsi le ossa e di sapere come trattare le minaccia di giovani ragazzi disinibiti e pieni di ormoni. Ma è assolutamente dolcissima, preparata a lottare per quello a cui crede e soprattutto a vivere per Gummy Bear aka Liam Chase. Chi è? Leggete e scopritelo, mica posso dire tutto no?

Ma la cosa più pazzesca sono proprio i due ragazzi protagonisti. Chase è il classico playboy, badass, presuntuoso, sconsiderato e privo di freni che si lancia da una ragazza all’altra senza pensare. Pieno di irriverenza, assolutamente incapace di una relazione seria, si trasforma in presenza di Harper, si affeziona immediatamente a lei e neanche i tatuaggi (gliene fa uno a lei stupendo ad un certo punto del racconto) e la sua aria da gradasso possono uccidere il suo fascino. Ama disegnare e ci tiene particolarmente a Harper che chiama nei modi più svariati, da Principessa a PG (che deriva dal sistema di rating dei film americani).

Brandon invece è dolcissimo, anche lui super super hot, pieno di tatuaggi, dal corpo da urlo, pieno di premure, si affeziona forse più all’idea di Harper, che alla vera sé stessa, almeno in un primo momento, ma per lei c’è sempre. Coinvolto in una serie di lotte nell’underground (un po’ come Trevis di Beautiful Disaster anche se non ha niente a che vedere con lui) riesce a dimostrarsi l’uomo adatto in qualsiasi situazione e non si può fare a meno di lui.

Bre, la migliore amica di Harper e i suoi genitori Claire e Robert, sono un punto vero di sostegno e di aiuto per Harper e la adottano in pieno quando capiscono che suo padre è più un’assenza che una presenza nella sua vita e le mostrano davvero cosa vuol dire essere una famiglia.

Vorrei citare solo altri due personaggi che mi hanno particolarmente colpito e che sono importanti nel corso della storia: Jason il fratello di Brandon e Konrad il ragazzo di Bree che dopo l’iniziale smarrimento accoglie nella sua vita.

Non ci sono tantissimi luoghi che emergono nel libro, ma tutti sono importanti per stabilire le relazioni che prendono piede per Harper e che fanno da sfondo a determinati momenti che vengono scanditi soprattutto dalla predominanza del rapporto ora con Chase ora con Brandon. Chi sceglierà alla fine Harper?

Il particolare da non dimenticare? Un anello con uno strano simbolo…chi lo regala a chi?

Questo è un libro che vi sconvolgerà e che merita sicuramente una lettura, che vi emozionerà, vi farà piangere e vi intenerirà. E come si fa a dire di no a due hot boys del genere?

Buona lettura guys!

Le migliori YA romance del 2012

L’anno sta finendo e ci si ritrova a fare i conti di quello che si è fatto, degli obiettivi raggiunti e delle sfide fallite. Io sono abbastanza soddisfatta del mio 2012 letterario, è un anno che ho iniziato a bloggare e ancora non mi sono stufata, ho ancora lo stesso entusiasmo dell’inizio e infinite idee. Il 2013 sicuramente vedrà alcuni cambiamenti, a livello di ritmi di lettura, ma spero di riuscire comunque a tenere testa a tutto. Sono felice di quello che ho raggiunto, delle collaborazioni che ho intrapreso e soprattutto dei libri che ho letto. In questi ultimi giorni dell’anno voglio fare un riepilogo di ciò che mi è piaciuto di più proprio ad iniziare con un genere di libro che io adoro: le ya romance. La lista sarà in ordine sparso.

NB I libri citati sono stati letti da me tutti in inglese, se disponibili in italiano sarà fatto presente. Così come i libri che vado a citare sono tutti usciti quest’anno.

1)      Beautiful Disaster by Jamie McGuire:

Chi mi segue sul blog sa quanto abbia parlato di questo libro letteralmente meraviglioso di cui si sta lavorando alla trasposizione cinematografica. Un motivo per leggerlo? Travis ‘Mad Dog’ Maddox il protagonista maschile, Abby la protagonista maschile e non solo un mondo di combattimenti nell’underground ma una storia d’amore altamente sconvolgente

(edizione italiana inesistente)

2)      Easy by Tammara Webber:

Altra rivelazione di questo 2012, ennesimo bad boy, assolutamente irresistibile Lucas, il brivido di una storia proibita, l’innamoramento inesorabile e letteralmente sconvolgente e la passione di un ragazzo per il disegno e le arti marziali. Easy, facile, come la sua lettura.

(edizione italiana inesistente)

3)      Pushing the limits by Katie McGarry:

Yep io ho una insana fissazione per i bad boy e anche in questo caso ne fa capolino uno particolarmente interessante e super awesome. La storia non è semplice né per Echo né per Noah entrambi infatti hanno a che fare con una situazione familiare difficile ed esasperante, ma entrambi ne verranno fuori in modo vincente.

(edizione italiana inesistente)

4)      Temptation by Karen Ann Hopkins:

Cosa vi devo dire di più di quello che si dice nella descrizione del libro: “He’s Hamish, I’m not” (Lui è Hamish e io no)? Un amore impossibile che nonostante tutte le difficoltà sboccia lo stesso, perché al cuore non si comanda.

(edizione italiana inesistente)

5)      First comes love by Katie Kacvinsky:

Questa non è solo una storia d’amore, questa storia è molto di più. Dolce amara, incredibilmente vera, uno dei libri più belli che abbia letto quest’anno indubbiamente. Da leggere e rileggere, da innamorarsi a prima lettura. Love.

(edizione italiana inesistente)

6)     Chasing Nikki & Finding Chase by Lacey Weatherford:

Finding Chase l’ho appena finite di leggere e vi assicuro che Chase, il protagonista che racconta la storia in entrambi i libri è meraviglioso. Non solo è il quarterback della squadra di football, un hot boy come ce ne sono pochi al mondo, ma è anche incredibilmente dolce e tenero, che deve fare i conti con una marea di disgrazie, ma è forte e vi conquisterà.

(edizione italiana inesistente)

7)     My life next door by Huntley Fitzpatrick:

Uno dei libri che attendevo con maggiore ansia in questo 2012 e che si è rivelato una piccola meraviglia, assolutamente perfetto e incredibilmente vero. Sono certa che i Garrett vi entreranno nel cuore dalla prima pagina.

(edizione italiana inesistente)

8)      The boy who sneaks in my bedroom window by Kirsty Moseley:

Non l’ho ancora recensito, ma vi assicuro che questo è uno di quei libri che non vi daranno pace e che non possono fare a meno di conquistarvi. A volte un po’ sopra le righe, a volte altamente inverosimile come solo i libri oltreoceano possono essere vi assicuro però che vale la pena leggerlo, perché come si fa a dire di no a un bad boy come Liam incredibilmente dolce e tenero e un fratello maggiore strafantastico come Jake?

(edizione italiana inesistente)

9)      Flat-out love by Jessica Park:

Questo libro mi è stato consigliato da due ragazze che adoro (si proprio loro Chiara e @Sily85) e posso solo dirvi che è assolutamente carinissimo. Julie si ritrova senza un appartamento una volta arrivata a Boston per iniziare il college e va a vivere a casa della famiglia di un’amica di sua madre dove conosce Matthew, la sua incredibile sorellina Celeste e sente parlare del fratello maggiore Finn che è via per un viaggio, salvo poi scoprire il segreto che si nasconde alle fondamenta della famiglia e nel frattempo innamorarsi.

(edizione italiana inesistente)

10)  Unmaking Hunter Kennedy  by Anne Eliot:

Non sono ancora riuscita a recensirlo ma posso assicurarvi che nonostante l’iniziale tentennamento ho letteralmente adorato questo libro. Hunter Kennedy è un famoso cantante che deve nascondersi per finire la sua disintossicazione e si ritrova nelle mani della famiglia Roth e soprattutto in quelle di Vere per riuscire a creare un travestimento credibile. Salvo poi scoprire che i due sono attratti l’uno dall’altra.

(edizione italiana inesistente)

Allora che ne pensate di questi libri? Li avete letti?

Stay tuned guys!

Cover reveal for Liz Reinhardt

Ho appena aperto la mail e sapete cosa ho trovato e di conseguenza ho scoperto perchè non ne avevo la minima idea? Che Fall guy avrà un seguito “Perfectly Unmatched”. Questa la meravigliosa copertina:


Non è bellissima? La storia è quella di Benelli Youngblood che avrà a che fare con un tradimento e un incontro inaspettato con Cormac Halstrom. Il libro, che dovrebbe uscire il 20 dicembre si prospetta già super super interessante, non vedo l’ora di metterci le mani sopra.

Dove trovarla:

Liz Reinhardt (Twitter | Blog Facebook


Stay tuned guy!